giovedì 4 ottobre 2012

POMATA BALSAMICA delle 7 PIANTE

Questa pomata è stata acquistata per aiutare mia figlia  a combattere i primi raffreddori,  questa pomata balsamica è infatti per bambini, ma l'ho usato anch'io e mi ha aiutato a liberare il naso...

La pomata in questione si chiama:

POMATA BALSAMICA delle 7 PIANTE


prodotta da Zeta Farmaceutici S.p.A. con sede a Sandrigo (VI).
Dov'e reperibile il prodotto?
La pomata l'ho acquistata in farmacia è molto piccola, ma lo stesso funzionante, si presenta sotto forma di unn barattolo di appena 30 ml, se ne deve usare molto poca, per cui dura anche tanto.
E come si presenta?
Il barattolo è di color bianco smaltato ed è dotato di un coperchio, che appena lo si apre sprigiona tutta la potenza dell'azione balsamica, si avverte  la sensazione che il naso si libera solo annusandola.
Sul barattolo è vi è raffigurata una simpatica un'etichetta che raffigura uno gnomo che è immerso in una tinozza circondato da una bellissima foresta, ecco svelato il richiamo delle 7 erbe.
Tipologia ed uso.
Questa pomata è stata creata proprio per i bambini, bisogna applicarla sul petto.

Dopo averle applicato la pomata, le metto anche  una bella garzetta di lana sul petto così rimane  calda, è un vecchio rimedio della mia nonna.
Ma quali sono queste 7 piante?

Gli ingredienti che la compongono sono una miscela bilanciata di oli essenziali di eucalipto, pino, camomilla, timo, limone e per finire lavanda.

E' consigliabile  non applicare il balsamo su naso, viso e pelle se si presenta arrossata o danneggiata, oppure se si è allergici verso i componenti che formano la pomata.

La pomata è di colore giallo trasparente, molto compatta è anche facile da stendere.
Piccoli accorgimenti
Anche se è idoneo per i bambini, non usare su neonati fino ai tre mesi e comunque usare con cautela fino al terzo anno di età, chiedendo sempre conferma al proprio farmacista.
Una volta aperta deve essere consumata entro 36 mesi...
L'unico inconveniente riscontrato è il peso del vasettoche essendo di vetro, bisogna maneggiarlo con cura.

3 commenti: