mercoledì 25 luglio 2012

OSTEOPOROSI

L'osteoporosi è una malattia caratterizzata da un deterioramento della massa e dalla microarchitettura ossea, per cui lo scheletro diventa piu' fragile e aumenta il rischio di traumi. Il tessuto osseo, è destinato ad invecchiare, con il trascorrere degli anni infatti si ha una riduzione progressiva della quantità sia al deterioramento della qualità dell'osso.

L'osso è un particolare tessuto mineralizzato composito Esistono numerose classificazioni dell'osteoporosi, a seconda che si consideri il meccanismo patogenico, l'èta di insorgenza, l'associazione con altre patologie.

Una prima classificazione si ha nel dividere l'osteoporosi primitive da quelle secondarie, quest'ultime possono essere sistemiche o distrettuali.

Le forme primitive, sono causate dalla forma postmenopausale.

Le secondarie sono quelle causate da terapie con alcuni farmaci, cortisone, oppure antiepilettici, inibitori della aromatasi, eparina, anticoagulanti, oppure puo' essere legata a malattie croniche, artrite reumatoide, lupus eritematoso, sarcoidosi, celiachia, l'ipercalciuria.

Esistono poi alcune cause che portano a sviluppare questa malattia, il sesso, la razza, l'invecchiamento, la menopausa. Le donne in genere sono le piu' colpite.

Ecco una breve carrellata di fattori che comportano lo sviluppo dell'osteoporosi e delle fatture:

- alimentazione sbilanciata con carenza di Vitamina D, calcio
- peso corporeo inferiore alla norma
- malattie ( malattie reumatiche, del collagene, malattie renali, anoressia)
- deficit di estrogeni (post meno pausa insorta prima dei 45 anni)
- consumo di alcolici - fumo
- uso di corticosteroidi
- frequenti cadute


Un esempio di MOC

E' importante conoscere l'osteoporosi è questo è possibile grazie ad un esame strumentale chiamato MOC (DENSITOMETRIA O MINERALOMETRIA OSSEA COMPUTERIZZATA, grazie a questo esame, che è una tecnica a RAGGI X permette di misurare la quantità di minerale presente in certi segmenti scheletrici (colonna vertebrale, polso e la parte alta del femore), oppure è importante fare una radiografia alla COLONNA VERTEBRALE, che permette di verificare eventuali fratture. Per contrastare o comunque cercare di combattere questa malattia occorre avere una dieta equilibrata, che includa anche un adeguato apporto di calcio e VITAMINA D.

E comunque occorre parlarne sempre con il proprio medico curante, per iniziare i giusti controlli e assumere i farmaci giusti e ricordatevi che la vita sedentaria è una della cause principali, per cui mi raccomando MOVIMENTO.

2 commenti:

  1. Dovrò darmi una regolata e fare un po' di movimento in più. Un abbraccioooooone ;-)

    RispondiElimina
  2. io questo esame lo faccio ogni anno visto che assumo cortisone

    RispondiElimina